lunedì 2 ottobre 2017

Transessualismo e diritto alla salute

Transessualismo e diritto alla salute
Un dibattito ancora difficile da affrontare in Italia

Nicola Posteraro da anni affronta argomenti spinosi legati alla sessualità e ai diritti sociali 

"Le persone transessuali incontrano ancora molte difficoltà pratiche, nel momento in cui vogliamo esercitare il proprio diritto alla salute, in Italia.
A cominciare dai costi da sostenere nel percorso di transizione che sono elevati; e non sempre i centri chirurgici sono specializzati in tali tipi di interventi; spesso, gli stessi tribunali si mostrano ostici alla tematica.

Il diritto deve intervenire per eliminare questi problemi, modificando le norme di legge che regolano il fenomeno; contestualmente, la società dev'essere informata e deve potere prendere coscienza di una normalità che, sebbene non del tutto in linea con la tradizione, merita comunque di essere riconosciuta appieno."

Roma, 3 ottobre 2017
Corte d'Appello

lunedì 18 settembre 2017

Il fatto del giorno "commentato" da Gianfranco Uber

Da oggi quando possibile condividerò su questo spazio e quindi su fb la vignetta di Gianfranco Uber, sul fatto del giorno

"Contromisure"

venerdì 23 giugno 2017

Conversano, festival delle idee: Lectorinfabula


Lector in fabula e Lector in tavola 2017 a Conversano

Scritto da  Sophie Moreau Giovedì, 22 Giugno 2017 
1
Lector in fabula e Lector in tavola 2017 a Conversano
Si fa presto a dire Rivoluzione, in città, in politica e a tavola
Da giugno a settembre a Conversano il bello di essere travolti dall’onda lunga di Lectorinfabula nell’edizione 2017 sul tema delle rivoluzioni. Presentato a Roma il festival delle idee, quest’anno arricchito con una sezione dedicata al cibo, promossa dalla Fondazione Giuseppe Di Vagno.

“Si fa presto a dire Rivoluzione” è il tema dell’edizione 2017 del festival Lector in fabula, giunto alla sua tredicesima edizione, in programma a Conversano, in provincia di Bari, dal 14 al 17 settembre, che nel tempo è diventato una manifestazione internazionale non solo per la presenza di ospiti stranieri ma anche per lo spirito che lo anima.
Lectorinfabula è appuntamento dedicato al confronto delle idee con una partecipazione attiva giovanile significativa ed è organizzato dalla Fondazione Giuseppe Di Vagno (1889 -1921), partigiano vittima dei Fascisti, con il patrocinio e il sostegno della Commissione europea, Rappresentanza in Italia, del Ministero per i Beni Culturali e il Turismo della Regione Puglia, assessorato all'Industria Turistica e culturale, dell’Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari, e del Comune di Conversano; con il contributo della Camera di Commercio di Bari e della Banca di Credito Cooperativo di Conversano; con la collaborazione della Friedrich Ebert stiftung, della fondazione Symbola, del gruppo Banca Etica, dell’Associazione della Stampa Estera in Italia dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia, di CGIL Bari, dell'Associazione dei Presìdi del Libro; con i media-partner Rai Radio3, Eurozine e VoxEurop.

Per una lettura completa dell'articolo: http://www.saltinaria.it/news-arte/eventi-e-arte-news/lector-in-fabula-e-lector-in-tavola-2017-a-conversano.html

Lector in tavola a Conversano


Cosa si mangia oggi? Se ne parla a Lector in tavola a Conversano 23-25 giugno 2017

Scritto da   Venerdì, 23 Giugno 2017 
Cosa si mangia oggi? Se ne parla a Lector in tavola a Conversano 23-25 giugno 2017
La prima edizione di Lector in Tavola arricchisce l’edizione 2017 di Lectorinfabula, festival delle idee di respiro europeo organizzato dalla Fondazione Giuseppe Di Vagno, intitolata ad un partigiano locale ucciso dal Regime fascista.
Per saperne di più abbiamo incontrato Gianvito Mastroleo, Presidente della Fondazione di Vagno, Filippo Giannuzzi, Segretario Generale della Fondazione e Direttore dei festival e Thierry Vissol, Direttore del Centro Di Vagno «LIBREXPRESSION» per la promozione della libertà d’espressione e la satira politica.

Qu’est-ce qu’on mange aujourd’hui?, telle est la question la plus souvent posée par chacun d’entre nous, où que l’on soit dans le monde. Une question apparemment fort simple mais qui en fait en contient une multitude d’autres. Sans oublier que pour presque un milliard d’êtres humains cette banale question se transforme en une inquiétude vitale: est-ce qu’on mange aujourd’hui?. Le «qu’est-ce que» recouvre tant le type de nourriture que l’on se propose de manger: plats typiques régionaux ou nationaux, ingrédients autochtones ou importés, végétarien ou vegan, produits naturels ou industriels, que leur qualité: produits bios, transformés, traités, colorés avec de multiples produits chimiques, hormones, antibiotiques...
«Manger» porte aussi à penser en termes historiques et culturels. Non seulement chaque peuple, partout dans le monde dispose de son histoire culinaire, de ses plats typiques, mais comme pour toutes les activités humaines, ces traditions se sont déplacées avec les hommes et les femmes, se sont interpénétrées. Notre espace culturel, à nous peuples de la Méditerranée, est rempli de similitudes.

Per una lettura completa dell'articolo: http://www.saltinaria.it/news-arte/eventi-e-arte-news/cosa-si-mangia-oggi-se-ne-parla-a-lector-in-tavola-a-conversano-23-25-giugno-2017.html

lunedì 14 novembre 2016

Consapevolezza e gestione di sé nella vita e nel lavoro
Roma, 12 novembre 2016

Un seminario interattivo sul ruolo delle emozioni nella nostra vita

Conoscerle, riconoscerle, gestirle senza soffocarle
Un percorso a due voci con la psicologa Orenada Dhmitri e il coach Marco Vasciminni

Una giornata divertente, un’occasione di scambio di esperienze e di incontro e comunque un’opportunità culturale di studiare un tema che raramente si affronta scientificamente se non per studi specifici: il mondo delle emozioni, la loro storia, le teorie al riguardo. Uno spunto per riflettere su stessi in modo pratico e funzionale. Interessante il fatto di mettere insieme il mondo della sfera affettiva e quello professionale. Il corso restituisce l’interezza della persona e non la segmenta in settori. Troppo spesso questi corsi sono per “venditori”, strumenti di preparazione tecnica senza un approccio olistico. In fondo tutte le relazioni a cominciare da quella con noi stessi hanno una matrice comune e ogni attività umana prevede una relazione che ha comunque una natura affettiva ed emozionale. Da segnalare il messaggio centrale, a mio parere, il lavoro sulle emozioni per scoprirle, dare loro un nome, riconoscerle e gestirle, talora modificando i comportamenti senza mai soffocarle o reprimerle. Una passeggiata dentro di noi e nello sguardo dell’altro per stare meglio ed essere più adeguati ai nostri desideri.

venerdì 11 novembre 2016

Benvenuti alle Murate
al Caffè Letterario di Firenze
Aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 01.00
Library
Newspaper & magazines

VENERDI' 18 NOVEMBRE

h 17:30 - Presentazione del libro con Autore 
Le associazioni culturali La Nottola di Minerva e Per un Nuovo Mondo Comune presentano
CHE GENERE DI DIVERSITY?
Parole e sguardi femminili migranti su cittadinanza organizzativa e sociale

Franco Angeli
Sarà presente l'autrice Alessia Belli, rresearch affiliate Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa,  CrossThink-LAB manager
Intervengono Debora Spini, Docente Political Theory, Forum per i Problemi della Pace e della Guerra e Rossana Trifiletti, Docente Politiche Sociali, Università di Firenze 
Cittadinanza, genere e cultura. Alessia Belli declina queste tre parole chiave alla luce della sua esperienza sul campo, attraverso i due casi studio nella città di Arezzo e nella società cooperativa Cooplat. Il risultato è un interessante studio che adottando la voce e lo sguardo di donne straniere, propone soluzioni concrete per  percorsi di crescita inclusivi e sostenibili, partendo dal ripensamento  della città e dei luoghi di lavoro.


Si tratta del libro di una giovane studiosa, Alessia Belli, da anni impegnata nella ricerca nell’ambito degli studi di genere, legati soprattutto alla questione della migrazione e del confronto tra culture diverse. Il libro mi è sembrato particolarmente interessante perché, oltre a proporre una ricerca teorica sul tema partendo dalla definizione del paradigma “cittadinanza, genere e cultura”, entra nel merito della questione attraverso la ricerca sul campo e offre prospettive di risposta alla criticità presa in esame che hanno una valenza concreta.

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata", 16 maggio 2012, libreria N'Importe Quoi, Roma

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata", 16 maggio 2012, libreria N'Importe Quoi, Roma
Ilaria Guidantoni insieme all'attore teatrale Giuseppe Bisogno, che ha curato le letture, e al musicista Edoardo Inglese, autore di una selezione di brani musicali

"Tunisi, taxi di sola andata" a Milano, 19 aprile 2012

"Tunisi, taxi di sola andata" a Milano, 19 aprile 2012
Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata a Milano", libreria Milano Libri. Insieme all'autrice, Ilaria Guidantoni, il presidente del Touring Club Italiano, Franco Iseppi, e Laura Silvia Battaglia, inviata esteri di Avvenire. Letture a cura dell'attore Michele Mariniello

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata", libreria N'Importe Quoi di Roma, 13 aprile 2012

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata", libreria N'Importe Quoi di Roma, 13 aprile 2012
Ilaria Guidantoni ospite di RADIOLIVRES, con Vittorio Macioce, caporedattore de' Il Giornale, ed Edoardo Inglese,"musicante", in una serata di parole e musica

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata" presso il Rotary Club di Marina di Massa, 29 marzo

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata" presso il Rotary Club di Marina di Massa, 29 marzo
L'autrice tra Lorenzo Veroli, il Segretario del Club e Chiara Ercolino

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata" presso la libreria Griot di Roma, 28 marzo 2012

Presentazione di "Tunisi, taxi di sola andata" presso la libreria Griot di Roma, 28 marzo 2012

Presentazione "Tunisi, taxi di sola andata", Roma, Sala stampa Camera dei Deputati, 28 marzo 2012

Presentazione "Tunisi, taxi di sola andata", Roma, Sala stampa Camera dei Deputati, 28 marzo 2012
Insieme all'autrice, Ilaria Guidantoni, l'on. Elisabetta Zamparutti (Radicali Italiani) e il giornalista tunisino Salah Methnani, inviato di Rainews24

Giovedi 1° marzo 2012, alla Centrale Montemartini di Roma, dalle ore 18.30 presentazione di "365D"

Giovedi 1° marzo 2012, alla Centrale Montemartini di Roma, dalle ore 18.30 presentazione di "365D"
Marzia Messina, ideatrice del progetto e realizzatrice per "Prima che sia buio" della foto dell'autrice

Il fotografo di 365D Sham Hinchey

Il 29 agosto di 365D

Con Raffaella Fiorito, mia vicina di calendario

Presentazione di "Prima che sia Buio", Galleria d'arte Barbara Paci, Pietrasanta, 16 Luglio 2011

Presentazione di "Prima che sia Buio", Galleria d'arte Barbara Paci, Pietrasanta, 16 Luglio 2011

Metti una sera d'estate, prima che sia buio...

"Prima che sia buio" incontra l'arte alla Galleria Barbara Paci di Pietrasanta

Ilaria Guidantoni e Barbara Paci

La scrittrice con i genitori

La scrittrice tra Daniela Argentero e Barbara Paci

La scrittrice tra gli amici

Leggendo "I giorni del gelsomino" con il pittore Agostino Rocco

Leggendo "Colibrì"

L'autrice con Agostino Rocco

A Jorio, dedicato a Pistoia, alla Toscana e a una città d'arte

Tra Firenze e Pistoia

Con il pittore Agostino Rocco tra parole e immagini